Main Content

Cordignano

Mission e Storia

Compito precipuo della biblioteca e del bibliotecario è la collaborazione con le scuole del territorio per diffondere l’attitudine alla lettura, soprattutto nei bambini dai 3 agli 11 anni.

La Biblioteca è una biblioteca di pubblica lettura.

La biblioteca comunale è intitolata al cordignanese Ermenegildo Francesconi (1795- 1862) una delle personalità europee più autorevoli del suo tempo nel campo delle costruzioni stradali, idrauliche e ferroviarie.
E' ospitata in un edificio costruito negli anni venti, quindi di epoca fascista, che conta al suo interno anche un teatro comunale, un tempo, fino agli anni ‘60/’70 adibito a cinema.
Il teatro conta 200 posti a sedere ed è utilizzato per la realizzazione di varie iniziative musicali, molte delle quali organizzate dalla scuola di Musica “A Felet” di Cordignano.
Lo stabile è stato oggetto, nel corso degli di successivi interventi di ampliamento e ristrutturazione.
La biblioteca Civica si trova al primo piano ed è composta da un piccolo ingresso a forma rettangolare dove sono esposti, in apposite teche, alcuni reperti archeologici provenienti dagli scavi nella vicina frazione di Villa di Villa.
Si prosegue nella sala del prestito, ampia e dai soffitti piuttosto alti che conferiscono luminosità all’insieme.
Nella sala del prestito sono collocati anche due computer, a disposizione degli utenti, uno per la connessione ad internet, e l’altro per la ricerca dei testi nel catalogo opac oppure per la videoscrittura.
Nella sala prestito è collocato anche l’angolo morbido, realizzato di recente, dove i piccoli lettori possono leggere i libri in tutta comodità e dove si tengono anche le letture animate organizzate periodicamente dalla biblioteca comunale, con la collaborazione di alcuni giovani volontari.
Oltre la sala prestito sono presenti due sale più piccole con due tavoli ciascuna, riservate allo studio, alla consultazione dei giornali in dotazione e alla navigazione in internet con proprio personal computer.