Main Content

Sistema Bibliotecario del Vittoriese

Protocollo d'intesa con ULSS n.7 per il triennio 2014-2016

 
   Azienda ULSS 7                                                           Comune di
Pieve di Soligo (TV)                                                Vittorio Veneto (TV)



PROTOCOLLO D'INTESA TRA IL COMUNE DI VITTORIO VENETO-SISTEMA BIBLIOTECARIO DEL VITTORIESE E L'AZIENDA U.L.S.S. N. 7-PIEVE DI SOLIGO (TV) RELATIVO ALLA COLLABORAZIONE PER L'ATTUAZIONE DEL PROGETTO "NATI PER LEGGERE".

Premesso che sin dal 1999 l'Associazione Italiana Biblioteche (AIB) in collaborazione con l'Associazione Culturale Pediatri e il Centro Salute del Bambino ha attivato un progetto denominato NATI PER LEGGERE, di seguito per brevità NPL, al fine di sostenere concretamente lo sviluppo dell'abitudine alla lettura nei bambini fin dall'età prescolare, con interventi da attuare nelle biblioteche, negli studi pediatrici e nei punti vaccinali delle comunità e in altri luoghi frequentati dai bambini;

Rilevato che il progetto NPL si colloca in piena coerenza con i principi stabiliti da:
- Convenzione Internazionale dei diritti dell'Infanzia siglata dall'ONU a New York nel 1989;
- Manifesto UNESCO delle Biblioteche Pubbliche;
- Linee guida per i servizi bibliotecari per ragazzi;
- Linee guida per i servizi bibliotecari ai bebè e ai piccolissimi entro i 3 anni;
- D.G.R. n. 4535 del 28.12.2007, che sostiene la campagna Genitoripiù;

Atteso che:
- nel 2007 si sono costituiti il Coordinamento Regionale e Provinciale "Nati per Leggere in Veneto", composto da bibliotecari, medici e operatori sanitari operanti in Veneto con lo scopo di attuare il progetto in modo coordinato e in raccordo con i progetti locali;

- nel 2010 si è costituito un gruppo di referenti tecnici per il progetto NPL locale, composto da rappresentanti del Sistema Bibliotecario del Vittoriese, da personale del Servizio Igiene e Sanità Pubblica dell'Azienda ULSS 7 e da un referente dei Pediatri di Libera Scelta, gruppo che si impegna a sensibilizzare e a coinvolgere nel progetto gli adulti impegnati nella cura dei bambini (bibliotecari, operatori sanitari, pediatri, educatori degli asili nido, insegnanti della scuola dell'infanzia, genitori, ecc.), nonché a pianificare possibili azioni comuni di attuazione del progetto e a monitorarne l'efficacia. Il gruppo, al quale compete la predisposizione del progetto triennale e dei programmi annuali, ha funzioni scientifiche, tecniche ed organizzative ed è strutturato al proprio interno in modo che ciascuno attui la realizzazione del progetto secondo le proprie competenze, raccordandosi con i livelli di progettazione NPL di ambito provinciale, regionale e nazionale;

Considerato che il Comune di Vittorio Veneto opera in qualità di Ente Capofila del Sistema Bibliotecario del Vittoriese, attualmente convenzionato con 23 Comuni di cui 21 collocati nel territorio di competenza dell'Azienda ULSS 7 Pieve di Soligo di seguito elencati: Cappella Maggiore, Cison di Valmarino, Colle Umberto, Cordignano, Farra di Soligo, Follina, Fregona, Godega di Sant'Urbano, Miane, Orsago, Pieve di Soligo, Revine Lago, San Fior, San Pietro di Feletto, San Polo di Piave, San Vendemiano, Santa Lucia di Piave, Sarmede, Susegana, Tarzo, Vazzola, Vidor, Vittorio Veneto e che i singoli Comuni del Sistema Bibliotecario del Vittoriese aderiscono al progetto NPL in piena autonomia;

Verificato che ogni realtà territoriale locale potrà attivarsi con modalità specifiche per attuare il progetto NPL in base alle risorse disponibili e alle condizioni di fattibilità;

Con l'attuale documento i firmatari stipulano un accordo per l’attuazione del progetto NPL che si articola sui seguenti punti:

1. Impegni del Comune di Vittorio Veneto in qualità di capofila del Sistema Bibliotecario del Vittoriese:
- promuovere presso le proprie biblioteche la partecipazione diretta al progetto NPL;
- partecipare ai gruppi di lavoro che hanno funzioni scientifiche, tecniche ed organizzative;
- sostenere il progetto triennale ed attuare le azioni previste annualmente, prevedendo le risorse necessarie;
- coordinare la valutazione e il monitoraggio delle singole azioni di attuazione del progetto per il proprio ambito di competenza;
- svolgere le funzioni di segreteria/coordinamento del gruppo di lavoro che opera per identificare le modalità e lo sviluppo delle principali azioni e l'aggiornamento dei materiali necessari;
- promuovere la collaborazione con altri Enti e Istituzioni territoriali.

Rimangono a carico dei singoli Comuni, fermo restando che l'adesione al progetto non comporta uno specifico impegno di spesa per gli Enti e che ciascuna Amministrazione sceglierà, compatibilmente con le proprie disponibilità di risorse e in accordo con il gruppo di coordinamento, le modalità di specifica partecipazione al progetto:
• l'allestimento di spazi e arredi dedicati nelle proprie biblioteche;
• l'incremento delle raccolte librarie delle biblioteche;
• l'eventuale acquisto dei libri da donare al compimento dell'anno di età dei bambini;
• la realizzazione di attività di promozione alla lettura.

2. Impegni dell'Azienda ULSS 7:
- far promuovere la partecipazione diretta al progetto NPL da parte del personale sanitario e non, presso le proprie strutture (es. ambulatori vaccinali, nidi aziendali, reparti pediatrici, ecc.), mediante la distribuzione di materiale, colloquio informativo, esposizione manifesti;
- coinvolgimento del Reparto Pediatria con specifici progetti;
- partecipare ai gruppi di lavoro che hanno funzioni scientifiche, tecniche ed organizzative;
- sostenere il progetto triennale e attuare le azioni previste annualmente, fermo restando il finanziamento regionale;
- coordinare la valutazione e il monitoraggio delle singole azioni del progetto per il proprio ambito di competenza;
- sensibilizzare e coinvolgere i pediatri di libera scelta affinché aderiscano volontariamente alle attività del progetto;
- promuovere la collaborazione con altri Enti e Istituzioni territoriali.

Il presente accordo viene stipulato per il triennio 2014-2016 ed è rinnovabile in forma espressa. L'eventuale volontà di non rinnovare l'accordo per il periodo successivo dovrà essere comunicata entro i sei mesi precedenti la scadenza dell'accordo. L'inadempienza agli obblighi reciproci derivanti dal presente accordo ne comporta la risoluzione, che dovrà essere formalizzata ed approvata dagli organi competenti all'interno dei singoli Enti contraenti.

I soggetti firmatari si impegnano ad operare annualmente una verifica dell'attuazione degli obiettivi del presente Protocollo e a promuovere il superamento degli ostacoli che si frappongono alla sua applicazione.

Pieve di Soligo, .........

  IL DIRETTORE GENERALE                                              IL SINDACO
     DELL'AZIENDA ULSS7                                              DEL COMUNE DI
     PIEVE DI SOLIGO (TV)                                         VITTORIO VENETO (TV)
(dott. Gian Antonio Dei Tos)                                       (Roberto Tonon)